mappe per quartiere: centro città2018-09-12T12:42:08+02:00

MAPPE PER QUARTIERE

CENTRO CITTÀ

Cliccando sopra alcune delle principali parole-chiave è possibile attivare dei link a pagine web di approfondimento.

Divertitevi a trovare le parole ‘sensibili’!

Centro di Torino - mappa quartieri torino

Composizione del campione

Il questionario è stato somministrato a 24 abitanti del quartiere Centro così suddivisi:

12 femmine, 12 maschi nelle seguenti fasce d’età: 5 (< 25 anni), 9 (26-50 anni), 8 (51-75 anni), 3 (>76 anni)

 

Dai questionari sottoposti agli abitanti del quartiere Centro della città di Torino è emerso quanto segue:

  • Il centro città continua a essere il quartiere di riferimento per chi vive a Torino e per chi arriva da fuori città;
  • si associa inoltre a questo quartiere la regolare e continua presenza di flussi turistici.

 

In particolare si riconoscono come fattori attrattivi:

  • Le attività commerciali, considerate l’anima economica del quartiere. La loro varietà rende il centro un quartiere che soddisfa pienamente le richieste di chi lo abita e risulta uno dei fattori attrattivi dell’area per gli altri. Solo alcuni segnalano l’assenza di un mercato alimentare rionale. Si segnala, fra i principali cambiamenti dell’area negli ultimi anni, l’insediamento di nuove attività “giovani” (per lo più in ambito enogastronomico) che si sostituiscono alle vecchie botteghe (piccolo commercio di prossimità e artigianato).
  • Le attività culturali: gran parte dei teatri, musei, sale concerto, cinema si trovano in questa parte della città. Si rileva inoltre come in particolare il cinema sia una della attività culturali più frequentate da chi vive nel centro.
  • Oltre a questi luoghi emerge l’utilizzo delle piazze come sede di manifestazioni (luoghi di partenza e di arrivo dei diversi cortei) e dei principali eventi (concerti , manifestazioni enogastronomiche, stand pubblicitari, …). In generale dai questionari emerge in modo evidente che le piazze del centro sono il luogo più rappresentativo del quartiere: esse costituiscono luogo di ritrovo e consentono un punto di vista privilegiato sulle bellezze architettoniche riconosciute sia negli edifici che le delimitano sia nella loro conformazione .
  • La piacevolezza dell’ambiente insieme alla pedonalizzazione di diverse vie rende particolarmente piacevole passeggiarvi, anche senza una specifica meta. Alcuni degli intervistati dichiarano che vivendo in centro non sia necessario possedere un’automobile poiché gran parte delle propri mete sono raggiungibili a piedi o in bicicletta.
  • Locali e ristoranti percepiti da alcuni come risorsa del territorio da altri come criticità: se per alcuni sono portatori di “vita” nel quartiere per altri la loro presenza eccessiva porta situazioni di degrado, sporcizia, insicurezza.

 

Sono considerati invece fattori critici:

  • Il grande afflusso di persone porta con sé anche conseguenze negative per chi vive nel centro, in particolare si rilevano episodi di inciviltà quali rumore notturno, schiamazzi e una diffusa tendenza a sporcare gli spazi pubblici.
  • Da parte di alcuni il centro è percepito in orario serale e notturno come luogo insicuro come conseguenza della movida.
  • Ulteriore conseguenza di essere un’area a vocazione fortemente attrattiva è che molte delle persone che si recano in centro (soprattutto nei fine settimana e in orario serale) lo fanno spostandosi in automobile. Questo ha come conseguenza un aumento vertiginoso del traffico, la carenza di posti auto per i residenti e molti episodi di “sosta selvaggia”.
  • Oltre a questi elementi di criticità si rileva una mancanza di relazione fra gli abitanti del quartiere e una tendente indifferenza alla vita di comunità, se non per ristretti gruppi di persone legati da un interesse comune.
  • La riqualificazione urbana che ha reso il centro storico più vivo ha prodotto conseguenze multiple: da un lato la nuova attrattività del luogo per turisti e abitanti della città con spazi e proposte di grande interesse, dall’altro un ricambio della popolazione che sta riducendo la mixitè sociale che era peculiare dei centri storici delle nostre città. L’arrivo di ceti più abbienti è legato inoltre a un aumento del costo della vita nell’area.

 

Voto medio[1]: 8

[1] Media calcolata dalla domanda n. 9 del questionario : “Consiglieresti a un tuo amico/familiare di venire a vivere nel tuo quartiere?” (con possibilità di indicare un voto da 1 a 10)

LINK UTILI

GENTRIFICATION

Gentrification, Displacement and the Role of Public Investment

“Gentrification”: un libro che spiega le trasformazioni delle città

Gentrification

 

PIAZZE (spazio pubblico)

condivisione spazi pubblici

 

MOVIDA

consumo alcol

idee per la sicurezza / La città di notte (p-152)

Night-life economy

Città di notte

 

INCIVILTÀ

escrementi animali

“schiamazzi notturni” Inquinamento acustico da movida

 

TURISMO

Turismo Torino

Torino Area Metropolitana

 

MOBILITÀ

Traffico e gestione mobilità centri storici (2012)

Urban access regulations

Commenti